venerdì 24 dicembre 2010

i colori della Puglia

http://www.youtube.com/watch?v=ZnDuhLxM-0U
la Puglia è tutta bella. È un invito a visitarla, però sappiate che in quanto a trasporti siamo un po' ...naif

giovedì 16 dicembre 2010

FORUM DEL CORRIERE DEL GIORNO "IL FUTURO DOPO L'ACCIAIO"

video

Nel forum, le associazioni intervenute, hanno potuto esprimere le loro opinioni e le loro idee sulla "Taranto del futuro".
La proposta mia e di TarantoVola.it, punta invece sull'immediato. La riattivazione dei voli passeggeri a Taranto, prescinde dalla chiusura o meno delle industrie inquinanti; è ovvio che il turismo senza inquinamento, funziona meglio.







Comune di Taranto capofila Consorzio "TarantoVola.it"

video

Interviste a Gianni LACAVA e Giovanni LONGO

video
Forum a PugliaPress

Accusa: Truffa allo Stato per contributi da Puglia


Crac compagnia MyAir arrestato Soddu e figlio
Accusa: Truffa allo Stato per contributi da Puglia

VICENZA – A sei anni di distanza dal primo arresto per lo schianto economico della compagnia aerea Volare, il comandante Vincenzo Soddu è tornato oggi in carcere per il crac di Myair, travolta da un buco di oltre 215 milioni di euro, costato la perdita di 600 posti di lavoro.


L'operazione è scattata di primo mattino, quando gli uomini della Guardia di Finanza di Vicenza hanno bussato alla porta di 10 ex amministratori o stretti collaboratori della società di Torri di Quartesolo. Oltre all’ex pilota nuorese delle Frecce Tricolori – arrestato in qualità di fondatore e amministratore di fatto, dal 2004 al 2009, di tutte le società del gruppo Flyholding, di cui faceva parte Myair – il gip Agatella Giuffrida ha disposto gli arresti domiciliari per il figlio, Luca Soddu, ex consigliere di amministrazione della Myair.com.

L'inchiesta – partita dopo la chiusura dei voli della compagnia nell’estate 2009, che lasciò a terra complessivamente 160 mila passeggeri, e il successivo fallimento decretato dal Tribunale nel gennaio di quest’anno – ha portato all’interdizione temporanea della professione per otto amministratori o consulenti della società. Il nome più noto è quello dell’ex arbitro internazionale di calcio, Luigi Agnolin, in qualità di componente del cda della società. Escluso invece dai provvedimenti per le gravi condizioni di salute l’ex ministro e presidente della Regione Veneto, Carlo Bernini, che aveva assunto l’incarico di presidente della compagnia.


Ormai da vari mesi erano sempre più insistenti le voci che davano per imminente l’arresto di Soddu, già chiamato in causa, peraltro, nel flop di una terza compagnia, Alpi Eagles. A far decidere nelle ultime ore il gip ad accogliere la tesi accusatoria della Procura, il sospetto che il fondatore di Myair potesse reiterare i reati contestati dopo la creazione, in Albania, di Star Airways, che in un primo tempo si era candidata ad acquisire il vettore vicentino al momento del fallimento.

Per far fronte allo stato di insolvenza, la compagnia avrebbe alterato la propria situazione contabile, attraverso un sistema di scatole cinesi, che le avrebbero permesso di partecipare a gare d’appalto per l’assegnazione di contributi pubblici. Per questo, tra i reati 30 capi di imputazione complessivi ipotizzati vi è la truffa aggravata ai danni dello Stato. Puri artifici contabili avrebbero consentito alla società capofila, My Way Airlines, ormai decotta e priva di patrimonio, di fondare nel 2006 la new company Myair.com, trasferendo i capitali alla neonata società e lasciando alla capofila i debiti, allo scopo di consentire alla seconda di presentarsi sul mercato con un’anima finanziara apparentemente irreprensibile.

Un profilo inattaccabile, ma solo sulla carta (i falsi in bilancio accertati ammontano a 700 milioni di euro), che ha consentito a Myair, sempre secondo l’accusa, di aggiudicarsi 48 milioni di euro e di incassarne 18,5 tra il 2008 e il 2009 dalla Regione Puglia, tramite la società Aeroporti di Puglia, con la promessa di attivare voli su Bari e Brindisi.

Di Paola confermato amministratore unico

Aeroporti di Puglia Di Paola confermato amministratore unico
BARI - L'assemblea dei soci di Aeroporti di Puglia ha approvato il bilancio 2009, conclusosi con un utile di 558 mila 129 euro e ha riconfermato aiiministeratore unico Domenico Di Paola per il prossimo triennio. Ne dà notizia un comunicato. All’assemblea sono intervenuti il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola e rappresentanti delle Province di Bari, Brindisi e Foggia e dei Comuni di Bari e Brindisi.

I dati registrano un incremento del traffico (+12,5%), “nonostante il difficile contesto economico e le ripercussioni negative sul traffico nazionale della crisi di Alitalia e di altri vettori sia nazionali che internazionali”, grazie “allo sviluppo dell’offerta di mobilità aerea di tipo 'point to point', con il graduale inserimento della modalità 'low cost’ su rotte nazionali ed internazionali”. “Tale strategia - rileva Aeroporti di Puglia – si è concretizzata con la sottoscrizione dell’accordo con il vettore Ryanair per la realizzazione delle basi operative a Bari e Brindisi e l'attivazione di un capillare network nazionale ed europeo”.

In coordinamento con l’assessorato regionale pugliesi ai Trasporti – ricorda la nota – sono stati potenziati i servizi di collegamento su gomma tra gli aeroporti pugliesi mentre a Bari sono in via di conclusione i lavori di realizzazione del collegamento ferroviario con la rete nazionale e locale.

“Grande attenzione – ribadisce Aeroporti di Puglia – è stata dedicata alla conciliazione vita/lavoro dei dipendenti, prevedendo la realizzazione di un asilo aziendale, azioni positive di gestione delle turnazioni, assistenza psicologica e, in particolare, lo screening senologico in collaborazione con la Senologia diagnostica dell’ospedale S.Paolo di Bari”.

Nella sua relazione Di Paola ha illustratole iniziative commerciali e di marketing “volte a rilanciare e stimolare la domanda e l’offerta di trasporto aereo al fine della promozione della Puglia nei mercati di riferimento, penalizzata dalla crisi dei vettori Myair ed Alitalia”. Tra queste azioni ci sono l'attivazione di due basi operative di Ryanair; l’aumento delle tratte internazionali da parte delle compagnie Air Berlin, Tarom, Carpatair e Wizz air) e collegamenti più efficienti con gli hub di Lufthansa e Alitalia. A tal riguardo ha presentato il progetto 'Puglia volà “volto a massimizzare l’impatto positivo, per il territorio pugliese e per la società stessa, degli interventi di sviluppo del traffico realizzati”.

“Il bilancio 2009 – ha sottolineato Di Paola – segna un passaggio importante di ritorno ad adeguati livelli di redditività, dopo l’assorbimento del peso di vicende estranee all’ordinaria gestione economico-finanziaria. L’obiettivo ora è quello di massimizzare l’impatto positivo per il territorio pugliese e per la società stessa degli interventi di sviluppo del traffico realizzati con azioni di valorizzazione degli asset, allargamento del bacino di utenza, integrazione dei sistemi di trasporto e marketing territoriale”.
http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/notizia.php?IDNotizia=334273&IDCategoria=470

Puzza di ...bruciato intorno alla MyAir


«Anche alcune delle ultime presentazioni trionfalistiche di rivoluzionari nuovi voli dalla Puglia, fatte dall’assessore Loizzo e dal direttore Aeroporti di Puglia Franchini, nascondono delle sorprese». Lo denuncia il responsabile pugliese dell’Associazione aviazione civile, Enzo Esposito, in una nota nella quale afferma che «a meno di un mese dalla presentazione dei nuovi voli Skybridge da Foggia per Bologna, Trieste, Catania, tutto sembra svanito nel nulla, dei nuovi voli neanche l’ombra così come del volo Foggia-Roma della stessa compagnia, cancellato oramai da alcuni giorni».

«Il fallimento di questi voli – aggiunge – si unisce a quello dei voli Clubair di un anno fa sempre da Foggia ed ai voli Myair da tutta la Puglia. Ricordiamo che la compagnia Clubair è risultata vincitrice di un bando di gara per l'attivazione di nuove rotte dall’aeroporto di Foggia pur non possedendo la licenza di volo a tempo illimitato. Di questa strana vicenda, nè l’assesore Loizzo nè il direttore Franchini hanno dato mai spiegazione ai cittadini, nonostante sollecitati».

«Altro capitolo – insiste Esposito – riguarda i voli Air Berlin presentati in pompa magna qualche mese fa, alla presenza dell’assessore Loizzo. Fra tutti i voli annunciati da Bari per Dusseldorf, Amburgo, Berlino e Zurigo e da Brindisi per Colonia e Berlino, prima ancora di partire abbiamo già delle vittime. Sembrano infatti saltate almeno la metà di quelle rotte annunciate ed in particolare la Bari-Dusseldorf ed Amburgo e la Brindisi-Berlino».

«Chiediamo ancora una volta all’assesore Loizzo ed al direttore Franchini – conclude il comunicato – che continuano a fare presentazioni in pompa magna di nuovi voli che poi puntualmente vengono cancellati di dare informazioni dettagliate ai cittadini sulla situazione attuale e sulle passate situazioni, con altrettanta solerzia».
http://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/notizia.php?IDNotizia=317759&IDCategoria=11